Th-th-th-that’s all folks (but I’ll be back)


Citazioni cinematografiche in chiusura d’anno, accompagnate dall’inevitabile tirare le somme.

E’ andata bene?
E’ andata bene.
Si poteva fare meglio?
Si può e si deve sempre fare meglio.

Pensieri sparsi per ricapitolare il 2011.

I progetti avviati danno frutti e fanno ben sperare per il futuro. Non è tutto rose e fiori, ma d’altra parte non lo è mai. Ma l’ottimismo è giustificato.

Ho iniziato un corso di scherma storica. E’ esaltante. Ora potrei tirare fuori le 5 lezioni di marketing ispirate alla scherma, i 10 consigli di vita che ci vengono dai maestri rinascimentali, i 15 suggerimenti per una comunicazione ispirata al duello cortese. Ma la scherma scienza e arte è troppo nobile per queste fesserie.

Sono stato intervistato da Forrester Research. E’ la seconda volta. No, non me ne sono vantato prima. Lo dico solo ora, en passant. Tanto per farvi capire con chi avete a che fare.

La gamification è una puttanata. Lo so, ve la vendono come la cosa migliore mai capitata al mondo dopo la Nutella. E’ una puttatata.
Il che non vuol dire che le meccaniche ludiche non funzionino. Funzionano. E’ la gamification che è una puttantata. Ve ne accorgerete.

Lo storytelling è il contrario della gamification: è la cosa migliore mai capitata al mondo (se la batte con la Nutella, vince di poco). Ho l’intera storia del mondo a darmi ragione.

Viaggiare è importante. Vedere persone è importante. Partecipare a ogni singolo evento di networking-aperitivocreativo-volemosebene-paccesullespallepertutti è al 99% una perdita di tempo. Ve lo dico soprattutto se siete alle prime armi e vi raccontano la storia del networking-è-importante.
No, pensate a lavorare. Imparate il mestiere e poi andate agli aperitivi.

En passant: agli eventi non ci dovrebbe mai essere da mangiare. Le persone devono venire per l’evento, non per rivedere gli amici e scroccare la cena.

Le città sono importanti. Ogni iniziativa di marketing (ogni iniziativa in generale) dovrebbe tenerne conto.

Tizio/a alle prime armi di tre paragrafi sopra che vuoi fare marketing: leggiti le varie definizioni di marketing, scoprirai che molto probabilmente tu vuoi fare pubblicità o pubbliche relazioni, non marketing.

E’ perfettamente possibile campare facendo il mio lavoro, con grande soddisfazioni e pochi compromessi. Il segreto è, indovina un po’, impegnarsi con tutte le forze. Ho detto che è bello, mica che non è faticoso.

Belle cose a tutti.